Etica del lavoro


Parlare di etica del lavoro in Italia in un periodo storico fra i più difficili dal dopo guerra in poi, sembra alquanto spinoso. La crisi economica a livello mondiale e la conseguente disoccupazione dilagante, stanno portando ad una graduale perdita dei diritti acquisiti dai lavoratori negli anni del boom economico. Aziende medie e piccole vessate dell’elevata tassazione, strozzate dei clienti che impongono una guerra al ribasso, inducono a creare un sottobosco immenso di lavoratori senza contratto fisso e sottopagati che producono dei capi con una qualità mediocre perché per sopravvivere puntano sulle quantità e non sulla qualità. Questo è esattamente l’ambito lavorativo con il quale abbiamo sempre (e per sempre) evitato di interagire poichè non ha nessuna attinenza con il nostro modo di concepire il lavoro. Invece, a costo di immensi sforzi e grande fatica, abbiamo selezionato sia clienti disposti a pagare una cifra equa per un lavoro ben fatto sia laboratori che rispettano l’etica del lavoro puntando sulla qualità. Nei laboratori con cui collaboriamo, i dipendenti sono tutelati, hanno normali contratti di lavoro, operano in ambienti puliti, ordinati e sicuri e vengono trattati in maniera rispettosa dei loro diritti e della loro persona. Gli operatori e operatrici che si occupano della produzione dei nostri capi, sono soddisfatti di collaborare con noi perché chiediamo loro non solo semplicemente di eseguire, ma anche di sentirsi liberi di pensare e proporre idee e soluzioni nel migliorare la realizzazione dei capi, esprimendo al meglio le proprie capacità. Ogni singolo lavoratore si sente apprezzato per il suo buon lavoro e stimolato a fare sempre meglio conferendo ad ogni capo un valore aggiunto che invece non si percepirà mai negli indumenti appartenenti a produzioni di massa in cui ci sono ambienti spersonalizzanti e coercitivi. I nostri laboratori artigianali e i loro dipendenti sono felici di far parte del Gruppo Hoplites perché per noi non sono dei numeri ma esseri umani in cui ogni singolo elemento, dal tagliatore, alla modellista, alla cucitrice, allo stiratore, al trasportatore, sono estremamente preziosi: una risorsa da tutelare e far prosperare.